Le notizie sul fronte energetico non sono buone, per il nostro Paese. Per questo autunno 2022 è probabile che si verifichi un’ulteriore impennata dei prezzi che coinvolgerà famiglie e imprese.

In entrambi i casi, la necessità primaria è trovare delle strategie per mettersi al riparo dai rincari. La parola d’ordine è risparmio, perché un eccessivo dispendio del budget per coprire i costi dell’energia elettrica può condurre ad una riduzione generale del potere d’acquisto.

A questa situazione aggiungiamo la sempre maggiore consapevolezza delle persone della propria impronta ecologica e dell’importanza della sostenibilità ambientale.

Il settore fotovoltaico ha tutte le carte in regola per soddisfare chi valuta il lato economico e chi vuole anche tutelare l’ambiente.

L’installazione di un impianto fotovoltaico nella propria abitazione, o nella propria azienda, ti offre 4 vantaggi che non si possono ignorare in questo momento storico.

Ecco perché dovresti investire nel fotovoltaico:

  • abbattimento dei consumi di energia elettrica a pagamento;
  • rientro dell’investimento nei tempi giusti;
  • affidabilità dell’impianto fotovoltaico;
  • azzeramento delle emissioni inquinanti.

 

L’impianto fotovoltaico abbatte i consumi di energia in bolletta

Installare un impianto fotovoltaico permette di autoprodurre l’energia elettrica a partire dalle radiazioni solari.

È possibile continuare a usare l’energia pulita anche quando i moduli fotovoltaici non sono in funzione – per esempio nelle ore notturne – se si decide di dotare il proprio impianto fotovoltaico di batterie.

Il fotovoltaico funziona anche in condizioni di basso irraggiamento solare.

Anche se è consigliabile mantenere il contatto con la rete elettrica a pagamento, fare affidamento sull’autoproduzione di energia elettrica permette di ridurre drasticamente i consumi riportati in bolletta.

Questo si traduce in un netto risparmio per la propria famiglia, o per la propria impresa, nel medio-lungo termine.

 

L’investimento sul fotovoltaico rientra nei tempi giusti

L’installazione di un impianto fotovoltaico richiede certamente un buon investimento iniziale, tra l’acquisto dei componenti e qualche opera edilizia, ad esempio se decidi di collocare l’impianto sul tetto.

La buona notizia è che l’investimento iniziale fatto dalla tua famiglia o dalla tua azienda non tarda a tornare indietro.

Per prima cosa, chi decide passare al fotovoltaico può ottenere la detrazione del 50% sull’importo totale dell’acquisto, tramite la dichiarazione dei redditi.

Inoltre, l’investimento si ripaga da solo facendoti risparmiare il denaro che prima spendevi per la corrente a pagamento.

In un periodo di 4-7 anni avrai totalmente ripagato la spesa iniziale, ma il tuo impianto continuerà a produrre energia elettrica pulita per molto più tempo.

Altra cosa da non sottovalutare è che la presenza di un impianto fotovoltaico incrementa il valore di un immobile, nel momento in cui decidi di venderlo.

 

Gli impianti fotovoltaici sono affidabili

Il tuo impianto fotovoltaico comincia a produrre subito energia elettrica per la tua casa o attività e dura molto a lungo.

I moduli fotovoltaici garantiscono prestazioni ottimali in un periodo che va dai 25 ai 30 anni: trascorsi questi le performance dell’impianto calano di circa il 20%.

La questione è leggermente diversa per gli inverter. Gli inverter trasformano l’energia solare in corrente alternata. Essendo dispositivi ad alta tecnologia, e dato il loro ruolo essenziale nella produzione energetica, tendono a invecchiare un po’ prima dei moduli fotovoltaici.

 

Con l’energia del fotovoltaico azzeri le emissioni inquinanti

Il fotovoltaico usa una fonte rinnovabile, il sole, per produrre energia elettrica.

L’energia in questo caso viene detta pulita perché non è accompagnata da emissioni di anidride carbonica e altri gas serra in atmosfera.

In altre parole, installare un impianto fotovoltaico è un gesto concreto per la tutela dell’ambiente a vantaggio delle generazioni future.

Considerato il sempre maggiore interesse nutrito dai consumatori per uno stile di vita ecosostenibile, ecco che ricavare una parte del proprio fabbisogno energetico dal fotovoltaico diventa un ottimo biglietto da visita per un’azienda che vuole essere al passo con i tempi.

 

Passare al fotovoltaico: chiedi agli esperti

Adesso che hai visto tutti i vantaggi dell’energia pulita vorrai subito installare dei moduli fotovoltaici, e diventare il più indipendente possibile dalla crisi energetica che sta attraversando l’Italia e l’Europa.

Sappi allora che il fotovoltaico deve essere personalizzato in base alla tua situazione, solo così si rivelerà negli anni un ottimo investimento economico.

È esattamente per questo motivo che devi rivolgerti a dei professionisti che ti sappiano consigliare al meglio.

La prima cosa che devi tenere presente, quando pianifichi di installare un impianto, sono i tuoi consumi annuali. In base a quelli deciderai quanti moduli fotovoltaici ti occorre installare: per farti un esempio, 3-4 moduli producono 1000 W di potenza.

Il sopralluogo fatto da esperti serve a stabilire la collocazione migliore per l’impianto.

I moduli fotovoltaici si possono installare a terra, sul tetto o sulla facciata di un edificio, l’importante è che sia un luogo spazioso, privo di ostacoli – che possono fare ombra – e orientato verso sud.

 

Se stai programmando dei lavori per il fotovoltaico, puoi contattare i nostri consulenti. Sapremo guidarti e aiutarti a trovare la soluzione giusta per te.